Perché investire sul packaging di un prodotto per vincere la battaglia sugli scaffali

profumi

I risultati sono l’obiettivo che accomuna imprese di ogni genere.

Dalla micro impresa a gestione familiare alla multinazionale, lo scopo è quello di mettere un “+” seguito da una percentuale nei bilanci di fine anno.

Raggiungere questi risultati è sempre più dura: crisi, competizione, consumatori sempre più attenti e i cambiamenti sempre più veloci rendono più difficile individuare la strategia e gli strumenti più funzionali per promuovere e commercializzare i propri prodotti.

Per questo il marketing del prodotto non può essere ridotto a “fare un pò di pubblicità”. È una formula che non funziona da tempo: non produce quel “+” nei bilanci.

Orientarsi non è semplice, il mercato è zeppo di teorie ricche di parole e povere di risultati, che contribuiscono a confondere imprenditori e manager, rendendo faticosa la scelta di marketing.

Cosa sta succedendo al mondo della comunicazione e della pubblicità?

È un dato di fatto che l’efficacia della pubblicità sia diminuita negli anni. Un incremento drastico di pubblicità e informazione ha portato il consumatore a sviluppare un filtro naturale per tutti i messaggi che riceve quotidianamente.

In sostanza li “sente”, ma non li “ascolta”, è questo che rende sempre meno efficace l’investimento pubblicitario.

I filtri e le barriere che il consumatore ha sviluppato in modo naturale fanno si che la scelta finale del suo acquisto avvenga principalmente in corsia: quando si trova di fronte al prodotto.

È lì che avviene l’acquisto – lontano da pubblicità e distrazioni.

È lì che il packaging assume un’importanza strategica senza precedenti.

 

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola? CLICCA QUI →

 

Oggi il packaging è IL marketing del tuo prodotto!

Quello che è sempre stato uno strumento sottovalutato, interpretato come espressione creativa o soluzione logistica (per facilitare trasporto, stoccaggio ed esposizione) oggi il packaging assume un ruolo chiave e fondamentale nel processo di vendita.

Distinguere il tuo prodotto, sottolineare le sue caratteristiche e infondere fiducia nel consumatore sono compiti delegati alla “scatola e all’imballo primario”. Comunicarli significa vendere. Non trasmetterli, o farlo nel modo errato, significa condannare il prodotto a restare invenduto.

Nel momento cruciale della decisione d’acquisto, comunicare in modo funzionale alle vendite è l’unica arma che può salvarti da crisi, competizione e cambiamenti.

Pubblicità, comunicazione istituzionale e marketing non convenzionale (per citare alcuni strumenti) restano importanti, meno efficenti di un tempo, ma comunque importanti. Quando invece vengono associati a un packaging anonimo o peggio ancora in contrasto col messaggio aziendale perdono completamente il loro valore.

L’ultimo anello della catena, l’ultima cosa che vede il consumatore prima di procedere con l’acquisto, se sottovalutata, può compromettere tutto il lavoro fatto prima.

Per comprendere l’importanza del packaging basti pensare alle risorse che grandi e piccole attività dedicano al visual merchandising. Questo a testimonianza del fatto che le idee con cui il cliente arriva in negozio condizionano sempre meno il suo acquisto, saranno invce le percezioni che si riusciranno a creare a determinare la sua scelta.

Dove e come viene esposto un prodotto serve a dargli la giusta visibilità, cosa comunica attraverso il packaging serve a vendere.

Delegare alla pubblicità questo compito trascurando una scelta di packaging funzionale, significa ignorare volutamente le esigenze del consumatore.

Rappresentare il prodotto agli occhi del consumatore è quello di cui ci occupiamo quotidianamente, è quello in cui ci siamo specializzati e attraverso questo blog condividiamo la nostra visione e le nostre esperienze sul campo – i nostri casi studio.

Se vuoi sapere come un packaging funzionale potrebbe aiutare te e la tua azienda a distinguere il tuo prodotto sugli scaffali e a renderlo la scelta finale del tuo cliente, clicca qui.

Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging?

Quanto costa un Packaging dal Profitto Genetico™?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

Sei una startup e vuoi un preventivo?

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

 

 

 

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Nessun Commento

Lascia un commento: