Resa mista: come può influire sulla vendita dei tuoi prodotti?

Stampa-Resa-Mista

Lo scopo del packaging è quello di aiutare il prodotto a vendere e questo è il lavoro di cui si occupa Packaging in Italy come agenzia.

Esistono però aspetti tecnici molto importanti che possono influire sul risultato finale.

La fase di stampa ad esempio è fondamentale perché in quel momento prende forma il progetto. Dall’attenzione dedicata a questa fase dipendono i costi di stampa (che possono essere contenuti in modo intelligente) e la qualità della stampa stessa (che determina la resa del packaging in scaffale).

 

Negli anni ho deciso di seguire sempre più da vicino ogni singolo lavoro anche nella fase di stampa perché rappresenta un tassello indispensabile per il risultato finale.

Sull’argomento oggi ho voluto ospitare sul blog il parere di Marco Rotondo, un vero specialista degli aspetti legati alla stampa di un packaging e gli ho chiesto un approfondimento che sono certo troverai utile.

*quello che segue è un contributo di Marco Rotondo specialista in cartotecnica.

Cosa si intende per “resa mista”

Avrai spesso sentito parlare di “resa mista” oppure una cartotecnica te l’ha proposta come soluzione. Per capire di cosa stiamo parlando meglio partire dalla definizione.

 

Si parla di “resa mista” quando nella produzione di packaging vengono disposti su un foglio macchina prodotti con grafiche differenti che verranno quindi stampati contemporaneamente.

 

Sinonimi di resa mista

La resa mista è anche chiamata :

– stampa in abbinamento

– resa multipla

– stampa combinata

 

Perché scegliere la resa mista

La resa mista va scelta in modo consapevole: bisogna cioè conoscere bene tutti i vantaggi e le criticità. Per aiutarti a capire meglio ti evidenzio alcuni punti importanti.

 

La stampa a resa mista costa meno della stampa a resa singola

Facciamo un esempio pratico. Ho due packaging con la medesima fustella ma grafiche differenti. Entrambe le grafiche sono a 4 colori. Il packaging A deve essere prodotto in 10.000 copie Il packaging B in 5.000 copie Su un foglio macchina posso posizionare 6 astucci

 

In questa tabella vediamo l’incidenza del costo stampa nel caso tu scelga la resa singola ovvero la stampa dei due astucci separatamente.

Tabella 1

*I costi sono puramente ipotetici e servono solo come esempio

La velocità oraria della macchina è calcolata in 5.000 fg. ora ed è anch’essa ipotetica

 

Come vedi abbiamo il costo di due avviamenti stampa e qui risiede la differenza tra le due soluzioni.

Vediamo ora l’ipotesi della resa mista

Tabella 2

La differenza su una quantità così ridotta ovviamente è eclatante e sembrerebbe ovvio quindi scegliere questa soluzione.

Tutto semplice quindi?

Non è proprio così.

Vediamo innanzitutto come abbiamo impostato il foglio macchina:

 

Grafica-1

In caso di resa mista dobbiamo tenere conto della direzione della stampa che in questo caso

abbiamo indicato con le 4 frecce contrassegnate dai colori base della quadricromia (CMYK)

Perché è importante?

Perché se la grafica dell’astuccio A e dell’astuccio B hanno dominanti di colore differenti possiamo regolare il colore in modo coerente differenziando la parte destra del foglio da quella sinistra.

 

Cosa succede se invece, ad esempio per ragioni di quantità, dobbiamo impostare il foglio macchina in modo differente ?

 

Grafica-2

Vediamo chiaramente che al centro del foglio abbiamo un astuccio del tipo A e uno del tipo B In questo caso la regolazione del colore sarà unica per i due modelli. Se per ipotesi l’astuccio A richiedesse una piccola quantità di rosso in più questa variazione si applicherebbe in automatico anche all’astuccio B.

 

Diventa a questo punto chiaro qual è il limite della resa mista: dobbiamo verificare con estrema attenzione come disporre gli astucci sul foglio macchina cercando se possibile di evitare conflitti come quello che ho descritto. In caso sia necessario comunque procedere alla resa mista per ragioni di costo allora devi essere preparato ad accettare dei compromessi in termini di qualità sapendo che la macchina da stampa dovrà essere regolata in modo uniforme senza correzioni di colore differenti tra le diverse zone del foglio.

 

 

Richiedi un contatto diretto ora CLICCA QUI →

 

 

Ci sono soluzioni a questo limite della resa mista ?

Io di solito suggerisco di preparare i files grafici in modo che si possa procedere alla stampa senza la necessità di regolazioni in fase di avviamento.

Questo si può ottenere attraverso tre passaggi :

  1. Creazione di un file grafico con profilo standard Fogra 39 (si tratta di un profilo riconosciuto a livello internazionale e riproducibile su qualunque macchina da stampa )
  2. Produzione di una prova colore certificata con lo stesso profilo
  3. Macchina da stampa tarata e regolata sul profilo standard

 

In questo modo non dobbiamo intervenire sulla macchina da stampa modificando le intensità (magari secondo impressioni che variano di persona in persona), ma affidandoci a strumenti di misurazione oggettivi (densitometri) che certificano che le intensità dei colori sono allineate a quelle standard e coerenti con la prova colore.

Quindi in sintesi :

– la resa mista può farti risparmiare costi di avviamento

– se scegli la resa mista devi verificare come è stato composto il foglio macchina

– devi mettere in conto una tolleranza superiore a quella che utilizzi per le rese singole

– Un lavoro accurato di preparazione dei files, prove colore certificate e macchine da stampa recenti e ben tarate possono ottenere risultati soddisfacenti

 

 

Grazie a Marco Rotondo

Marco-Rotondo-150x150

MARCO ROTONDO – Packaging Print Specialist

Marco Rotondo, 51 anni dei quali 25 passati tra packaging e materiale per il punto vendita.
Tesi di laurea sul comportamento del consumatore, blogger e autore di numerosi workshop dedicati al visual merchandising e al packaging.

 

 

 

 

Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging?

Quanto costa un Packaging dal Profitto Genetico™?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

Sei una startup e vuoi un preventivo?

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

 

 

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Comments:
  • francesco tacconi
    Rispondi

    il lavoro fatto andrebbe completato con operazioni di fustella doppi tagli separazione pose costi emergenti se ce ne sono grazie f t. .

    23 luglio 2015 at 21:06

Lascia un commento: