Preventivo: quanto vale la realizzazione di un packaging?

Packaging-preventivo

Come imprenditore o direttore marketing hai una grande responsabilità: fare le scelte giuste con il budget che hai a disposizione. Come dico sempre nei miei post dalle tue scelte dipende il risultato finale delle vendite del tuo prodotto e ogni euro deve essere investito bene. Questo ha molto a che fare con le scelte di packaging e in generale con tutte le scelte legate al marketing del prodotto. Per questo voglio fare un piccolo preaccordo all’inizio di questo articolo così che tu possa seguirmi meglio.

Sei un’azienda e vuoi un preventivo? →
 

Le regole del gioco prima di parlare del preventivo

Voglio semplicemente mettere in chiaro alcuni punti così sapremo di essere sulla stessa lunghezza d’onda.

  1. Nessuno vorrebbe scrivere un post sui preventivi (che io sappia non l’ha fatto nessuno).
  2. Il 99,8% di persone tendono a non parlare di prezzi e tenere il preventivo per ultimo e sperano di farlo scivolare via al cliente nel minor tempo possibile.
  3. Non scrivo un post sul preventivo perchè voglio venderti qualcosa.
  4. Vorrei che con questo post ci fosse un punto di incontro tra i costi di agenzia e quelli del cliente.

Ci tengo a sottolineare che ho ben chiare certe dinamiche che ti riguardano.

Ad esempio ho ben chiaro il fatto che:

  • ogni euro investito deve fruttare e tradursi in un’attività con ROI positivo (investi 1 euro e deve tornare 1 euro + X)
  • ogni giorno sei tartassato da offerte di ogni genere e hai poco tempo per valutare tutti gli elementi e decidere e per questo in molti casi la scelta più semplice è fare una valutazione economica (in basso a destra la cifra che ti fa risparmiare)
  • sei abituato a lavorare con agenzie e professionisti che trattano il marketing e i servizi connessi al marketing come una disciplina creativa, astratta e incontrollabile e per questo guardi con scetticismo i servizi legati al marketing e cerchi di quantificarli economicamente.
  • nel caso in cui qualcosa andasse storto sarai tu a doverne rispondere in prima persona e con la tua faccia con i soci, o con il tutto il CdA, oppure con i tuoi soldi.

Ecco, ci tenevo a precisare queste cose perché conosco da vicino il mondo dell’impresa visto che da ormai vent’anni lavoro a stretto contatto con grandi e piccoli imprenditori e so bene che in molti casi tutti i discorsi si riducono a un unico elemento di valutazione: mi faccia avere un preventivo.

 

Cliente preventivo
 

Lo sforzo che devi fare per dare il giusto valore al packaging

Quel preventivo però, se visto e analizzato solo in funzione del suo valore economico non potrà mai essere interpretato nel modo corretto e questo lo dico principalmente nel tuo interesse perché se è un peccato spendere soldi in servizi che non aiutano il tuo business è doppiamente grave farsi passare sotto al naso opportunità che potrebbero rivoluzionare le vendite dei prodotti e farsele scappare solo perché da una prima valutazione non se ne è intravisto il potenziale.

 

Il packaging dei tuoi prodotti può essere quantificato in un preventivo?

Non fraintendermi, il servizio di sviluppo e creazione di un packaging deve essere quantificato economicamente in modo chiaro, ma la realizzazione di un preventivo in questo caso è più delicata di quella che potrebbe essere la normale quotazione di un lavoro da esecutivista (stampa in quadricromia, conversione di un file, impaginazione catalogo ecc).

In pratica progettare da zero un packaging o lavorare al restyling di un packaging non è qualcosa che possiamo quantificare a scatola chiusa in modo standard essendo ogni volta un lavoro personalizzato che include variabili sempre diverse. Per questo non è così semplice fornire un preventivo senza una vera analisi dettagliata. Non ci può essere un listino prezzi uguale per tutti i lavori!

 

Dare il giusto valore al packaging

Per valutare nel modo corretto un preventivo è necessario comprendere il vero valore di un packaging e con questo mi riferisco al valore di ricerca e sviluppo che sta alla base del progetto finale, ma anche il valore che il packaging assume nella strategia di marketing aziendale.

In questo preciso momento storico il packaging di un prodotto è uno degli elementi più potenti per condizionare le vendite.

Questo perché impatta in modo diretto:

    • sulla scelta del consumatore nel punto vendita (elemento visuale predominante)
    • sulle decisioni del buyer al momento della contrattazione con l’azienda (il buyer guarda numeri e caratteristiche, ma vede fisicamente un prodotto che comunica attraverso il suo packaging)
    • sulla riuscita di campagne pubblicitarie che mostreranno il prodotto attraverso il suo packaging

 

Sei una startup e vuoi un preventivo? →
 

Per questo noi partiamo con un’analisi

Prima di farti un preventivo abbiamo bisogno di fare un’analisi chiara di ciò che vendi, del mercato in cui operi, di quello che vuoi diventare e alla fine dello sviluppo del tuo packaging. Se non fai questo avrai un listino prezzi tanto quanto la stampa dei tuoi biglietti da visita in digitale. È questo il valore che attribuisci al tuo packaging?

Uscire dalla logica di mercato del servizio di sviluppo grafico

So bene perché molti bravi imprenditori e direttori marketing faticano ad uscire da una logica di valutazione “un tot al kg”. Ancora oggi, in alcuni casi lo sviluppo di un packaging è affidato a studi grafici generalisti, a volte la stessa tipografia o cartotecnica ha al suo interno persone che possono realizzare grafiche per la personalizzazione della confezione. Questo ha abituato le persone a classificare questo servizio nella categoria dei servizi indifferenziati quelli che possono essere valutati sulla bilancia, un tot al kg appunto.

Le cose sono cambiate, il mercato si è specializzato e Packaging In Italy ne è la prova applicata al mondo del packaging. Di fatto la prima agenzia specializzata nello sviluppo di packaging funzionale alle vendite in Italia.

Il packaging non è e non può essere un servizio indifferenziato, ma è oggi più che mai un servizio di consulenza strategica fondamentale per il successo del prodotto.

Ma quanto costa?

Ti aiuto con uno schema che riassume i punti principali. Non voglio entrare nel merito dei singoli valori, perché se sei un’agenzia super quotata il tuo prezzo di mercato vale 100 se sei il signor nessuno il tuo valore è pressochè nullo. Se lavori con la multinazionale che fattura milioni di Euro puoi avere quel prezzo se no ne utilizzi un altro. Anche per questo il nostro approccio parte con l’analisi, indipendente da chi abbiamo di fronte il costo va in funzione della nostra analisi.

 

Ecco i 5 elementi che determinano il costo di un packaging

 

Costo_packaging

 

Quantifica i benefici per il tuo business

Il mio suggerimento è quindi questo: prima di guardare la cifra in basso fai un ragionamento generale, cerca di capire perchè, cosa ti da valore e il tuo ROI di ritorno e su quelli che sono i reali benefici per il tuo business.

In pratica chiediti se stai spendendo per dare un imballo al tuo prodotto (questo non è il mio lavoro) o per sfruttare l’opportunità di colpire il consumatore e la concorrenza con lo strumento più potente quando si tratta di generare vendite: il packaging del prodotto (e questo è esattamente il lavoro che facciamo in Packaging in Italy).

Cosa puoi fare ora nel tuo stesso interesse?

Se dopo aver letto questo articolo e aver convenuto con me sugli argomenti che ho esposto (ricordi il preaccordo iniziale?) vorrai quantificare economicamente il costo di un servizio di packaging personalizzato sarò più che felice di parlare con te e studiare una soluzione alle tue esigenze.

Come fare? Semplice. Contattami direttamente per una prima consulenza gratuita a questa pagina [Clicca Qui].

 

P.S. Per sapere con chi abbiamo lavorato e cosa dicono i nostri clienti dei risultati che hanno ottenuto grazie al nostro packaging visita questa pagina.

 

 

Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging?

Quanto costa un packaging dal Profitto Genetico™?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

Quanto costa fare il restyling di un tuo vecchio packaging?

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

 

 

 

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Nessun Commento

Lascia un commento: