Packaging Restyling: come farlo nel modo giusto

restyling-martini1-640x350

Clicca qui sotto per una versione podcast da ascoltare.

Non tutti abbiamo tempo da dedicare alla lettura, per questo con il post di oggi voglio andare dritto al punto per offrirti alcuni consigli pratici che potrai subito applicare al packaging dei tuoi prodotti per incrementare le vendite.

Se guardi il mercato – e mi riferisco fisicamente alle corsie della grande distribuzione – noterai come certi marchi siano presenti da decenni, un pò come quelle vecchie rockstar che si meritano ancora un posto in classifica perché hanno saputo restare a passo con i tempi.

La nota positiva da cui trarre un grande insegnamento, è che questi brand nel tempo hanno saputo rinnovarsi restando uguali. Controsenso? Non proprio e voglio spiegarti in che modo anche tu potresti fare lo stesso.

 

Rinnovare il packaging senza perdere i propri segni distintivi

Le scelte di restyling adottate dai grandi marchi hanno permesso ai loro prodotti di restare in prima posizione nella testa del consumatore modificando però gradualmente alcune caratteristiche che con il tempo richiedevano un aggiornamento.

Si tratta di aziende che hanno capito che era molto più intelligente investire sul restyling del packaging che lanciare un nuovo prodotto.

Infatti partendo da zero la sfida più dura non sarebbe stata quella sugli scaffali, ma quella di rimanere nella testa del consumatore.

Difficile abituare il consumatore all’idea che il suo prodotto non esiste più ed è stato sostituito con uno nuovo. Non è automatico che ti accordi la sua preferenza (non comprerà).

Per questo in molti casi è oggettivamente più saggio investire in un restyling mirato e intelligente, ma bisogna fare le cose per bene.

In un vecchio post avevo affrontato proprio questo tema sottolineando 3 ottime ragioni che facevano del restyling una scelta di business brillante:

1. l’investimento richiesto è decisamente inferiore rispetto a quello necessario per il lancio di un nuovo prodotto. In questo modo si azzerano i costi e i tempi da dedicare alla fase di ricerca e sviluppo visto che il prodotto già esiste.

2. l’incognita determinata dal gradimento del consumatore è praticamente azzerata, stai facendo il restyling di un prodotto che attualmente è sul mercato e sta vendendo, la tua attività è mirata ad un incremento delle vendite quindi non parti da zero.

3. tolti pochi casi storici, ogni prodotto ha bisogno di rifarsi il look per rispondere meglio alle esigenze dei consumatore ai cambiamenti del mercato e anche per rispondere meglio alle mosse della concorrenza, difendere la propria posizione resta un dovere per ogni prodotto.

Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging? CLICCA QUI →

 

Il vero trucco del restyling

Restyling non vuol dire “nuovo”, il vero trucco di questa operazione è quello di rivisitare la parte estetica – dando per scontato che quella comunicativa già ci sia e funzioni – in un modo contemporaneo per il mercato attuale senza che il consumatore storico e abituale percepisca la novità. Sappiamo che il marketing è solo una lotta di percezione, pertanto bisogna fare attenzione a queste 5 linee guida in ordine cronologico:

  • struttura
  • formato
  • colori
  • visual
  • font

Chi può utilizzare subito e con profitto questi consigli?

Ogni azienda che abbia uno o più prodotti sul mercato da anni con vendite stabili o in calo. In questi casi la possibilità di incrementare le vendite non è da delegare a un budget pubblicitario maggiore, ma a semplici e precise scelte di restyling da operare proprio sulla confezione.

Se il tuo prodotto è sul mercato da anni e non hai mai toccato il packaging originale, se pensi che le tue vendite possano migliorare, allora chiamaci per un consulto. Saremo felici di mostrarti una soluzione per incrementare le tue vendite.

 

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

Quanto costa fare il restyling di un tuo vecchio packaging?

Sei una startup e vuoi un preventivo?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

 

 

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Nessun Commento

Lascia un commento: