Il packaging dal Profitto Genetico™ lezione Università Cattolica [2°Video]

grandi_universita_cattolica

Aumentare le vendite del prodotto è il motivo che spinge imprenditori e direttori marketing a pensare a un nuovo packaging.

Per questo quando spiego loro le caratteristiche che definiscono un packaging dal Profitto Genetico™ la frase successiva è scontata “Lo voglio!”.

E chi non lo vorrebbe un prodotto capace di generare vendite in eterno grazie alle caratteristiche del suo packaging?

Ho parlato esattamente di questo nella lezione che ho tenuto all’Università Cattolica, solo che questa volta di fronte a me non avevo un potenziale cliente, ma un centinaio di ragazzi del corso di Trade Marketing e Brand Management.

La reazione però è stata simile, certo non avevano prodotti da commercializzare, ma l’interesse per l’argomento mi ha confermato quello che già sapevo: nessuno ha mai affrontato queste tematiche approcciando il packaging dal punto di vista analitico delle vendite e tralasciando la creatività.

I 5 pilastri di un packaging che venderà in eterno

In aula ho ripercorso i 5 pilastri di un packaging dal Profitto Genetico™, sono quelli che ho approfondito nell’ebook dedicato che puoi scaricare a questa pagina e che più volte ho menzionato sul blog, ovvero:

 

  1. Unicità del prodotto
  2. Naming
  3. Visual
  4. Mood o format
  5. Struttura

 

Ogni punto conferisce al prodotto ciò che gli serve per arrivare sullo scaffale del punto vendita, posizionarsi in modo ottimale e restarci senza fatica negli anni a venire generando vendite costanti senza temere la concorrenza.

 

Quanto costa un Packaging dal Profitto Genetico™? →
 

 

Cosa dice il mondo accademico di questo approccio?

Portare queste tematiche in un ambiente accademico è stato quindi un evento di duplice soddisfazione per me: sentire il vivo interesse di chi ha scelto un percorso di studi molto preciso come quello di Trade Marketing e Brand Management e avere una conferma accademica dalle parole del Prof. Sebastiano Grandi quando partecipando alla conclusione del mio intervento ha sottolineato l’importanza della sospensione del giudizio:

“Non giudicare immediatamente e non partire dalla creatività, perché partire dall’idea creativa è molto rischioso in quanto limita la nostra capacità di farci domande critiche. Partire dall’idea genera un approccio affettivo nei confronti dell’idea… questo è un errore che nel marketing non bisogna fare, non bisogna affezionarsi”

Perché tutti vogliono il Profitto Genetico™

A più livelli il concetto di packaging immortale che genera vendite in eterno riscuote la massima attenzione. Per la piccola come per la grande azienda è chiaramente uno strumento di marketing potentissimo e un investimento intelligente con un ROI alto ed eterno, per il mondo accademico che studia la scienza del Marketing è ugualmente interessante proprio perché analizzabile su elementi oggettivi (i 5 pilastri che ho spiegato in aula e che approfondisco nell’ebook gratuito).

Sfrutta per i tuoi prodotti il vantaggio di un packaging vincente

Per il lancio di un nuovo prodotto o per il restyling di un prodotto esistente approcciare il packaging da questo punto di vista è quindi l’investimento che può garantirti il massimo ritorno sul breve come sul lungo periodo.

Contattami direttamente e sarò felice di illustrarti nei dettagli in che modo potrei aiutarti con le nostre soluzioni di packaging.

Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging?

Quanto costa fare il restyling di un tuo vecchio packaging?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

Sei una startup e vuoi un preventivo?

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Nessun Commento

Lascia un commento: