E-commerce: come fare la differenza con un packaging dedicato

packaging-e-commerce-640x350

Per chi produce e commercializza prodotti, l’innovazione è senza dubbio un aspetto importante.

Non restare al passo con i tempi significa uscire rapidamente dal mercato, al tempo stesso prendere le scelte corrette con il giusto anticipo può trasformarsi in un successo senza precedenti.

Ora va anche detto che nonostante le abitudini delle persone siano in rapido cambiamento, ci sono alcune condizioni che esistevano 40 anni fa, esistono oggi e continueranno ad esistere ancora per molto.

 

Il packaging ieri, oggi e domani

Voglio parlare di quelle attività nate nella rete che sono diventate marca online, aziende che fanno business e danno da mangiare a decine e decine di famiglie e devono parte del loro successo a un fattore preciso. Sì, mi riferisco al packaging, infatti prodotti fisici necessitavano di un imballo ieri come oggi e per quanto le nostre abitudini possano mutare la confezione avrà sempre una funzione determinante per il successo del prodotto.

Esiste però una casistica particolare in cui non è solo il prodotto a beneficiare di un imballo dedicato, ma anche il servizio, parlo dell’e-commerce, la perfetta rappresentazione di come le abitudini d’acquisto del consumatore siano mutate.

Un e-commerce lavora in principio attraverso la sua piattaforma online dove l’utente navigando comodamente da casa acquista dei prodotti, ma la fase conclusiva del ciclo d’acquisto avviene nel mondo reale…

Suonano al citofono, tu rispondi e dall’altra parte senti queste precise parole “Corriere, c’è un pacco per lei”.

Quello che chiamano pacco è la scatola, l’imballo, il nostro packaging insomma, e sprecare un’occasione così preziosa sarebbe un vero peccato mortale di marketing per la tua azienda.

 

Cosa ci guadagna il tuo e-commerce dal packaging?

Se hai un e-commerce, magari tematico (specializzato in prodotti x) o magari un semplice store online dove vendi la linea di prodotti della tua azienda oppure stai per lanciare il nuovo competitor di eBay poco importa, in tutte queste situazioni un imballo dedicato può fare la differenza. Il packaging può contribuire al successo del tuo e-commerce.

Quando al posto di utilizzare scatole anonime scegli un imballo dedicato per le spedizioni del tuo e-commerce operi sostanzialmente su questi 4 punti:

 

1. Percezione del brand

Anche se si tratta di un piccolo e-commerce ricordati che il consumatore non conosce il volume delle tue vendite, con questo intendo dire che gli unici elementi che avrà per valutarti saranno il tuo sito e il pacco che si vedrà recapitare a casa.

Ho visto molti piccoli e-commerce specializzati che compreso questo concetto hanno saputo investire su un imballo personalizzato per comunicare in modo chiaro il loro messaggio (logo e payoff su scatole con misure e chiusure personalizzate). Al tempo stesso ho visto grandi marchi che forti della loro presenza offline (si trattava davvero di grandi aziende) trascuravano questo elemento nelle loro vendite su internet creando un momento di scetticismo negli occhi di chi riceveva il pacco.

Il tuo brand verrà percepito anche grazie alle caratteristiche del packaging che utilizzerai per spedire il prodotto a casa del cliente.

Se stai facendo business online sai bene quanta fatica si faccia a convertire un visitatore in un cliente che estrae la carta di credito per completare l’ordine, per questo una volta fatto il primo passo e guadagnata la sua fiducia dovresti investire per mantenere la sua percezione alta nei tuoi confronti. Il pacco può dire molto di te una volta recapitato, non scordarlo! O gli fai percepire quello che si aspettava – il motivo per cui ha comprato da te – oppure rischi grosso per il secondo acquisto o ancor peggio una recensione negativa.

 

2. Esperienza utente

Un packaging personalizzato è un imballo pensato per le esigenze del tuo cliente.

Solo in questo modo puoi migliorare con scelte precise la sua esperienza. Pensa all’apertura a strappo utilizzata da molti corrieri espressi (UPS, FedEX) oppure ai nuovi imballi realizzati da eBay (l’e-commerce più visitato in Italia*).

Come sarebbe stato aprire un pacco che richiedeva forbici o un taglierino? Oltre allo spreco di tempo ai rischi di gesti maldestri e allo stress di non poter avere subito tra le mani ciò che si è acquistato. La differenza è enorme per l’utente.

Guardando l’acquisto con gli occhi del cliente diventa doppiamente importante una cura dei dettagli che passa anche attraverso una precisa cordinazione di immagine tra imballo primario (il packaging del prodotto) e imballo secondario (il packaging della spedizione). Questo non è un aspetto riservato a grandi aziende e può davvero fare la differenza diventando un investimento strategico per rafforzare la corporate identity.

Infine la vera esperienza utente al momento dell’apertura – momento importante anche per i prodotti che si acquistano in negozio – diventa doppiamente importante con un acquisto dove l’apertura della confezione corrisponde al primo momento di contatto con il prodotto e coinvolge i 5 sensi.

*risultati della ricerca sui 100 e-commerce più popolari in Italia http://www.casaleggio.it/e-commerce/ecommerce_standings.php

 

3. Tutela del prodotto

Questo punto influisce direttamente sui punto 1 e 2 (esperienza utente) e ovviamente sull’aspetto economico.

Un packaging che non viene studiato per i prodotti che dovrà contenere, metterà a dura prova l’integrità del prodotto al momento della consegna. Ti riguarda da vicino anche se non vendi bicchieri di cristallo perché il ciclo completo di una vendita, spedizione compresa, prevede diversi passaggi spesso non propriamente delicati oltre a una serie di condizioni non sempre prevedibili come sbalzi di temperatura, umidità e qualche goccia d’acqua.

Insomma, non puoi assicurarti che il tuo prodotto arrivi integro a destinazione affidando questo compito al caso.

Infine, aggiungo che anche nel caso in cui il tuo contratto con lo spedizioniere coprisse il 100% del danno, non potrai mai risarcire la delusione del cliente che ha ordinato un prodotto e se lo vede recapitare danneggiato, poco importa se potrà riceverne un secondo integro a costo zero perché quel giorno non ha avuto quello che voleva e ha dovuto anche perdere del tempo (telefonare o scrivere una mail) per risolvere la cosa, pessima esperienza insomma.

 

 Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola? CLICCA QUI   →

 

4. Visibilità e comunicazione del Brand

Quando arrivi in ufficio quanto ci metti a riconoscere un pacco Zalando nel mucchio di posta e pacchi accumulati in reception?

Ecco cosa significa rendere visibile il tuo nome anche a chi in quel momento non è un tuo cliente. Quante volte hai visto il corriere attendere accanto al citofono in attesa di risposta mentre stringeva in mano un pacco da consegnare? Quando hai riconosciuto all’istante il nome dell’azienda hai avuto una dimostrazione di quanto abbiano investito bene i loro soldi con un packaging personalizzato per e-commerce. Quel packaging stava portando in giro per la città ed entrerà a casa del cliente ed il nome del brand è la parte visibile della tua comunicazione sul packaging.

 

L’alternativa tristemente più diffusa

È il fai da te di una scatola anonima che non dice nulla, non piace ai clienti perché solitamente scomoda, mette a rischio i prodotti e non può aiutarti a costruire un brand. È questo il packaging che vuoi per la tua azienda?

 

La grande opportunità per chi vende prodotti su internet

Oggi investire sul packaging è un dovere se vuoi davvero competere nel mercato online. Da produttore diretto o da rivenditore (e-commerce multimarca) non puoi permetterti di non comunicare (o di comunicare male) con il consumatore e non puoi rischiare di rovinare l’esperienza del cliente con un articolo danneggiato o con un imballo difficile da aprire.

Parlo di grande opportunità proprio perché in una scelta di questo genere – pensare a un packaging dedicato per il tuo e-commerce – si nascondono benefici che la maggior parte dei tuoi competitor ignora e che rappresenteranno un elemento vincente per il tuo business.
Contattaci oggi stesso per scoprire come potremmo aiutarti a personalizzare il tuo packaging.

 

 Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging?

Quanto costa fare il restyling di un tuo vecchio packaging?

Quanto costa un packaging dal Profitto Genetico™?

Sei una startup e vuoi un preventivo?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

 

 

 

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Nessun Commento

Lascia un commento: