Amarene Fabbri: conquistare il mondo grazie al packaging

amarena_fabbri

Ogni giorno aziende e agenzie investono tempo e soldi nella ricerche di nuove idee di packaging creativo.

Sono idee che non voglio valutare con considerazioni personali, mi limito a misurare la loro durata sul mercato per capirne la validità e spesso non arrivano a vedere tutte le quattro stagioni dell’anno.

Va diversamente quando un prodotto resiste sul mercato grazie al suo packaging per diversi decenni. Quando poi supera il secolo dobbiamo fermarci tutti e fare qualche riflessione più approfondita perché in quel caso il successo non può essere frutto di fortuna o di un singolo colpo di genio.

Ho iniziato esattamente da queste considerazioni quando ho avviato lo studio e la ricerca che mi ha portato a definire la formula del packaging da Profitto Genetico™.

Tra questi esempi di successo indiscusso ed eterno uno dei primi prodotti che attirarono di sicuro la mia attenzione fu il vasetto di amarene Fabbri.

Ahhh… adesso stai capendo perfettamente di cosa sto parlando? B.E.N.E.

Vedi com’è semplice collegare le cose, se ti dico “Amarene Fabbri” + Packaging dal Profitto Genetico™ il tuo cervello si mette in movimento e comincia comprendere perfettamente il senso del discorso.
sede_azienda_Fabbri

 

Il prodotto non sarebbe lo stesso senza la sua confezione!

Ora non voglio discutere la bontà del prodotto Amarene Fabbri, di cui per altro sono personalmente ghiotto, ma proviamo a fare un esercizio mentale insieme.
Pensiamo per un momento di eliminare dall’azienda Fabbri il classico “Pack Old Style” che tutti noi conosciamo e di non trovarlo per mesi e mesi in scaffale, bene secondo voi cosa succederebbe?

Avete anche voi la certezza, come me, che le vendite del prodotto e gli stessi volumi di vendita precipiterebbero verso il basso?

 

Un po’ di storia grazie al packaging

La Fabbri (oggi Fabbri 1905 S.p.a. e parte di Fabbri G. Holding Industriale Spa) venne fondata nel 1905 da Gennaro Fabbri e a distanza di 110 anni nonostante le oltre 1000 referenze, le 17 linee di prodotto e le 23 linee di confezionamento è conosciuta in Italia e nel mondo per un’immagine precisa: quella del vasetto in ceramica delle Amarene.

Ho avuto la fortuna di vedere personalmente gli uffici della Fabbri e vi posso garantire che si respira a polmoni pieni una sorta di museo all’interno, che gira intorno a questa confezione. Artisti, opere, stampe, libri e tanto altro ancora continuano a rafforzare quello che nella nostra mente prima del prodotto è la sua meravigliosa confezione, tutto questo perchè? Tutto questo al fine di dare il giusto risalto al prodotto per favorire le vendite.

Esatto, se si cambiasse packaging non sarebbe la stessa cosa!

Quindi chapeau al reparto marketing, che continua a nutrire una percezione alta e profonda a tutti i suoi consumatori partendo dalla Confezione in Ceramica che di fatto è il vero pilone portante del marketing dell’azienda.

È il simbolo dell’azienda stessa come è facile capire passando da Borgo Panigale (sede storica dell’azienda) e ammirando all’entrata della stessa una riproduzione gigante dello storico vasetto in ceramica.

 

Quanto costa un Packaging dal Profitto Genetico™? →
 

 

Si tratta di una soluzione semplice e quasi anacronistica se osserviamo le referenze presenti in scaffale oggi, eppure il vasetto di ceramica di Faenza decorato di blu e bianco viene venduto senza conoscere crisi da più di un secolo.

Qui puoi trovare un vecchio spot dello storico Carosello che praticamente nessuno ricorda. Guarda e prova a capire il perché?

 

 

Le sue caratteristiche lo ascrivono di diritto tra quei prodotti caratterizzati da un packaging dal Profitto Genetico™, un caso particolare perché seppur le amarene sciroppate Fabbri non abbiano caratteristiche differenzianti, il solo packaging è riuscito a posizionare il prodotto attribuendogli una unicità indiscussa.

Nel 2005 si è celebrato il Centenario, per l’occasione sono state prodotte diverse edizioni limitate, tra queste il famoso “Vaso del Centenario”, ma l’originale (e quello che continua vendere senza sosta sugli scaffali) resta un punto di riferimento nella mente del consumatore e questo è ciò che conta più di ogni altra cosa, perché stampare in maniera indelebile l’immagine del proprio prodotto nella mente del cliente significa ottenere un posto speciale e diventare la sua prima scelta nel momento in cui la sua mente pensa a quella determinata categoria di prodotto.

Oggi il vasetto di ceramica è diventato un’icona sul mercato, ci sono diversi prodotti me too di follower che per altro continuano a sbagliare il loro marketing perché così facendo non fanno altro che rafforzare quello che è il posizionamento del leader. Vedendo la loro confezione ti aiutano a ricordare la confezione del prodotto #1 sul mercato: quella delle Amarene Fabbri.

 

 

Sei interessato al costo di un restyling di un tuo packaging?

Sei una startup e vuoi un preventivo?

Hai bisogno di una Corporate Identity e vuoi sapere il costo?

Quanto costa fare il restyling di un tuo vecchio packaging?

Vuoi sapere quanto ti costa una confezione singola?

 

 

Michele Bondani
Entra nel mondo del marketing nel 1996, nel 1999 ha fondato Ardigia Marketing Funzionale, nel 2013 fonda Packaging in Italy, l'agenzia di Pack dal Design italiano.
Nessun Commento

Lascia un commento: